Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Cittadini italiani ed europei concordi: sprecare meno e riciclare di più

03/07/2014

230

L'indagine promossa da Eurobarometro sugli "Atteggiamenti degli europei nei confronti della gestione dei rifiuti e dell'efficienza delle risorse" rivela che il 96% dei cittadini europei chiede che l'Europa utilizzi le sue risorse in modo più efficiente e addirittura l'80% ritiene che si generano ancora troppi rifiuti.

I risultati della ricerca sono stati elaborati dopo aver considerato le risposte di 26.595 cittadini provenienti da diversi gruppi sociali demografici che sono stati intervistati via telefono (fisso e cellulare) per conto della Commissione europea nella loro lingua madre.
L'87% degli italiani e l'86% degli europei pensa che un uso più efficiente delle risorse avrebbe un impatto positivo sulla qualità della vita, l'85% degli italiani intervistati e a livello europeo l'80% sulla crescita economica e l'83% degli italiani e il 78% sulle opportunità di lavoro.

Gli italiani sono più attenti nel fare la spesa (l'87% compra solamente ciò di cui ha bisogno contro l'83% degli europei), ma non al riuso (solo il 43% degli italiani rivende o regala gli oggetti per un loro riuso contro il 67% degli europei). Il 75% degli europei dicono di evitare gli sprechi riparando gli elettrodomestici invece di comprarne nuovi, il 59% ha deciso di bere acqua del rubinetto per evitare il consumo di plastica.

Per quanto riguarda la raccolta differenziata gli italiani risultano però più attenti degli europei in generale: il 94% separa la carta e i cartoni (in Europa il 90%), il 95% le bottiglie di plastica (gli europei sono al 90%), il 93% il vetro (l'88% in Europa), l'87% le lattine (contro il 78% degli europei) e l'81% gli scarti di cucina (in Europa il 74%).

Il 59% dei cittadini europei desidererebbe un riciclo migliore dei rifiuti e servizi di compostaggio vicino alla loro area, sempre il 59% chiede maggiori incentivi finanziari e secondo il 51% degli intervistati la raccolta differenziata sarebbe più conveniente se venisse fatta presso la loro abitazione.

Comunque il 71% dei cittadini europei si sentono tranquilli sul fatto che i rifiuti vengono effettivamente sottoposti al riciclo e sono incentivati a continuare nella raccolta differenziata.

In generale il 96% dei cittadini europei concorda sul fatto che, per limitare la produzione di rifiuti e aumentare il tasso di riciclaggio, servirebbe una normativa più forte.

I risultati dell'indagine mostrano la voglia da parte dei cittadini europei di sprecare meno e riciclare di più e lo sforzo da parte loro di mettere in pratica ciò che predicano, dall'altra chiedono mezzi più adeguati che li aiutino a perseguire tale obiettivo.

Torna all'elenco delle news

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Iscrizione n° MI31797 - Sezione Regione Lombardia

    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it