Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Pagina 2 delle news di Eso Arl anno 2015

9bcb979175 b
Approvato in Senato il testo del Collegato ambientale della Legge di Stabilità per il Green public procurement

Il 30 settembre 2015 la commissione Ambiente del Senato ha approvato il testo del Collegato ambientale (AS 1676) della Legge di Stabilità che, agli articoli 10-15, prevede incentivi per agevolare l'uso di strumenti che promuovono il Green public procurement. Il testo prevede l'adozione obbligatoria del Green public procurement per il 100% degli acquisti che impattano sui consumi energetici (gestione di edifici, stampanti, computer, illuminazione pubblica, ecc.) e per il 50% di tutti gli altri acquisti di beni e servizi; un'impostazione che continua a privilegiare la sostenibilità dei flussi d...

Approfondisci la notizia
20150926 WA0001
Il 28 settembre 2015 verrà inaugurato il primo

Lunedì 28 settembre 2015 alle ore 16, presso la Scuola dell'infanzia Garrone, in Via S. Quirico 139 a Genova, si terrà l'inaugurazione de "Il Giardino di Betty". "Il Giardino di Betty" di Genova nasce grazie ad AMIU, al Comune di Genova e al coinvolgimento dei cittadini Genovesi che hanno contribuito al progetto esosport, conferendo le loro scarpe sportive esauste negli appositi ESObox, posizionati sul territorio genovese. La raccolta delle scarpe ha come scopo, dopo un accurato procedimento di separazione della suola dalla tomaia, la generazione di materia prima seconda, per la realizzare i ...

Approfondisci la notizia
gazzetta ufficiale
Dal 15 agosto 2015 diventano legge le norme in tema di gestione dei rifiuti

Con la pubblicazione (Gazzetta Ufficiale n. 188 del 14 agosto 2015, Suppl. Ord. n. 49) della Legge 6 agosto 2015, n. 125 di conversione del Decreto Legge 78/2015 cd. "Enti Locali" diventano operative le norme in tema di gestione dei rifiuti relative alle definizioni di "produttore di rifiuti", "raccolta" e "deposito temporaneo". La legge di conversione comprende anche alcune modifiche al D.Lgs. 152/06 (Norme in materia Ambientale) già apportate con il Decreto Legge 4 luglio 2015, n. 92, questo concernente "Misure urgenti in materia di rifiuti e di autorizzazione integrata ambientale, nonché p...

Approfondisci la notizia
230
Rifiuti radioattivi: dal 20 agosto la nuova classificazione

A partire dal 20 agosto 2015 si applica la nuova classificazione dei rifiuti radioattivi. Il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare (Mattm) stabilisce la classificazione dei rifiuti radioattivi associando a ciascuna categoria specifici requisiti in relazione alle diverse fasi di gestione dei rifiuti stessi e facendo riferimento anche agli standard internazionali. La classificazione dei rifiuti radioattivi del 1987 si è basata, in particolare, sulle proprietà radioattive dei rifiuti e sui requisiti per la loro gestione ma, negli ultimi anni, le raccomandaz...

Approfondisci la notizia
rifiuti tossici
Il decreto "Enti territoriali" è diventato legge: novità per i rifiuti

Il 4 agosto 2015 l'Aula della Camera ha approvato la questione di fiducia posta dal governo al disegno di legge di conversione in legge del decreto sugli enti territoriali, già approvato dal Senato. Le novità in tema di rifiuti e di AIA originariamente contenute negli artt. 1 e 2, D.L. n. 92/2015 (c.d. D.L. Salva aziende) sono transitate all'interno del D.D.L. di conversione del D.L. n. 78/2015 ("Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78, recante disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", c.d. "Enti Territoriali"), sul quale la Camera ha vota...

Approfondisci la notizia
sistri logo1
SISTRI: le imprese hanno bisogno di un sistema di tracciabilità nuovo

E' stata accolta con soddisfazione la decisione della Commissione Ambiente della Camera di chiedere al Governo, con la risoluzione recentemente approvata, la definizione di un sistema totalmente nuovo per la tracciabilità dei rifiuti. La Camera ha detto che il SISTRI dovrà essere superato. Un segnale molto importante per migliaia di imprese che hanno bisogno di un sistema di tracciabilità nuovo, efficace e in grado di garantire la tutela dell'ambiente, senza costi pesanti e procedure assurde. Il nuovo sistema dovrà avere un profilo pienamente istituzionale, dovrà essere basato sull'informati...

Approfondisci la notizia
sistri logo1
Emesso il bando per un nuovo SISTRI

E' stato aperto un nuovo bando per la concessione del nuovo SISTRI, il sistema informatico per la tracciabilità dei rifiuti pericolosi che non è mai realmente decollato in Italia. La nuova gara è stata indetta da Consip per conto del Ministero dell'Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), l'obiettivo è di riuscire finalmente a realizzare un sistema moderno ed efficace per contrastare le eco-mafie. Si tratta di un bando a procedura ristretta, a lotto unico, per la concessione del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), del valore stimato di 260 milioni d...

Approfondisci la notizia
sistri logo1
Classificazione dei rifiuti: nuova procedura sul SISTRI e linee guida in arrivo

Il Ministero dell'Ambiente ha pubblicato l'11 giugno 2015, sul sito del SISTRI, un aggiornamento della guida sulla "Procedura nuova classificazione rifiuti" la cui versione precedente è stata pubblicata il 19 maggio 2015, per consentire una corretta gestione dei rifiuti in deposito. L'aggiornamento contiene in particolare descrizioni dettagliate in merito alla "fattispecie in cui le condizioni operative richiedono che il produttore indichi, nella registrazione di scarico, se stesso quale destinatario del rifiuto". La nuova Procedura costituisce uno strumento di supporto nella gestione dei ri...

Approfondisci la notizia
230
Nuova Classificazione dei Rifiuti: le aziende sempre più disorientate

Il primo giugno è entrata in vigore la nuova normativa, di diretta derivazione e imposizione europea, volta a definire e a classificare lo status e il livello di pericolosità dei rifiuti su parametri di calcolo e di composizione ancora una volta inediti. Questi parametri risultano in discontinuità con quelli che erano prima in vigore e che a loro volta erano frutto di provvedimenti ancora recenti a cui imprese e addetti ai lavori avevano appena finito di adattarsi. La conseguenza è che le categorie di scarti prima inquadrate come non pericolose da ora in avanti lo diventeranno, e viceversa, c...

Approfondisci la notizia
px Aber Recycling
Nuova classificazione dei rifiuti: attenzione a non farsi trovare impreparati

Il primo giugno 2015 sono diventati applicabili sia il regolamento (UE) 1357/2014 che introduce molte novità in tema di classificazione dei rifiuti (come per esempio la nuova definizione HP al posto dei codici H di pericolo), sia la decisione 2014/995/Ue sull'Elenco Europeo dei Rifiuti, che introduce il nuovo EER destinato a sostituire il "vecchio" CER (Catalogo Europeo dei Rifiuti). Nello stesso tempo è entrato in vigore il c.d.regolamento CLP (1272/2008/CE, in tema di classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze chimiche) e che segue il contestato inserimento, da parte del...

Approfondisci la notizia
1 - 2 - 3

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Iscrizione n° MI31797 - Sezione Regione Lombardia

    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it