Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Pagina 3 delle news di Eso Arl anno 2015

px Sorted waste containers   CZ
1° giugno 2015: entra in vigore il nuovo Catalogo Europeo dei Rifiuti

Dal 1° giugno 2015 entrerà in vigore il nuovo Catalogo Europeo dei Rifiuti (codici CER) e quindi tutti i rifiuti si dovranno adeguare alla nuova classificazione. Con la Decisione della Commissione europea n.2014/955/UE del 18 dicembre 2014 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del 30/12/2014) viene sostituito, all'interno della Decisione 2000/532/CE, l'allegato che contiene attualmente l'Elenco Europeo dei Rifiuti (CER) con un nuovo elenco che tiene conto dei criteri di classificazione e della terminologia utilizzati nel cosiddetto Regolamento CLP (Reg. CE 1272/2008) che di...

Approfondisci la notizia
px Nairobi river pollution
Ddl ecoreati: il testo è diventato legge

Il Ddl ecoreati, che introduce i nuovi reati di inquinamento ambientale, di disastro ambientale, i delitti colposi contro l'ambiente, il traffico e l'abbandono di materiale radioattivo, il reato di omessa bonifica e quello di impedimento al controllo, è diventato finalmente legge. La legge prevede in particolare: Inquinamento ambientale. Da 2 a 6 anni di carcere con un multa da 10mila a 100mila euro per chiunque abusivamente provoca 'una compromissione o un deterioramento significativi e misurabili: delle acque o dell'aria, o di porzioni estese o significative del suolo o del sottosuolo;...

Approfondisci la notizia
px COLORADO DENVER   NARA   544813
Ecoreati: da più di 20 anni in attesa della legge

È stata rimandata per l'ennesima volta l'approvazione della legge che introduce i reati ambientali nel codice penale. Il ddl, che introduce nel codice penale i nuovi delitti contro l'ambiente, dovrà tornare all'esame del Senato (dove era stato già approvato due mesi fa) per il via libera definitivo, perché è stata eliminata dal testo una norma introdotta in Senato che puniva come reato una delle tecniche utilizzate per la ricerca di idrocarburi in mare, quella nota come "air gun" (sondaggio del fondo del mare sparando ripetutamente e con alta frequenza aria compressa contro i fondali). Il ...

Approfondisci la notizia
8cee7a7885 b
30 aprile 2015: ultima data per assolvere ad alcuni importanti adempimenti in materia ambientale

Aprile è un mese importante dal punto di vista delle scadenze in materia ambientale, a tal proposito ricordiamo ai nostri lettori alcuni dei principali adempimenti che devono essere assolti entro il giorno 30 aprile 2015. MUD 2015: da presentare entro il 30 aprile 2015 alla Camera di Commercio di competenza il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD), per i rifiuti prodotti e smaltiti nell'anno 2014. In particolare sono obbligati alla comunicazione rifiuti: - Enti e imprese produttori iniziali di rifiuti pericolosi (ad eccezione di imprese agricole con fatturato annuo <=8 mila euro...

Approfondisci la notizia
sistri logo1
SISTRI: pagamento annuale del contributo entro il 30 aprile

Il 30 aprile scade il termine per il pagamento del contributo annuale SISTRI relativo al 2015. Sono tenuti al versamento del contributo i soggetti obbligati e i soggetti che aderiscono volontariamente a SISTRI. All'interno dell'applicazione "GESTIONE AZIENDA", accessibile attraverso il proprio dispositivo USB, è disponibile la funzionalità che consente agli Utenti di effettuare: - la determinazione dell'importo dei pagamenti dovuti; - la comunicazione degli estremi dei pagamenti effettuati; - l'inoltro dei documenti di attestazione dell'avvenuto pagamento. Le modalità di pagamento dei co...

Approfondisci la notizia
MUD 2015 1024 jpg
Il 30 aprile scade il termine per la compilazione del Mud

Il 30 aprile 2015 scade il termine entro cui produttori, commercianti e gestori di rifiuti, compresi quelli che operano con il SISTRI, e fornitori di apparecchiature elettriche ed elettroniche dovranno effettuare la comunicazione annuale Mud relativamente a residui e beni oggetto delle loro attività nel corso del 2014. Ricordiamo che le categorie dei soggetti che sono tenuti alla denuncia sono scandite dalle sei sezioni previste dal nuovo Dpcm 2014: - Comunicazione rifiuti - Veicoli fuori uso - Imballaggi - Raee - Rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione - Produttori di Aee ...

Approfondisci la notizia
La Pista di Pietro
La Pista di Pietro e Il Giardino di Betty a Roma

Il progetto esosport® porterà a Roma "La Pista di Pietro" e "Il Giardino di Betty" E' stata presentata questa mattina nella scuola Media Cattaneo di Testaccio l’iniziativa “La pista di Pietro”, progetto esosport®, nato in collaborazione con Roma Capitale e sponsorizzato da Acea, per la raccolta e riciclo delle scarpe da ginnastica esauste. Alla conferenza erano presenti l'assessore a Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione di Roma Capitale Paolo Masini, la presidente di ACEA Catia Tomasetti e Nicolas Meletiou, Presidente di GOGREEN onlus e fondatore del progetto esosport®. Il ...

Approfondisci la notizia
sistri logo1
SISTRI: sanzioni prorogate al primo aprile 2015

La legge di conversione del disegno di legge Milleproroghe (D.L. n. 192/2014), le 27 febbraio 2015, n. 11, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2015, ha previsto la proroga di due mesi (dal primo febbraio 2015 al primo aprile 2015) del termine iniziale dal quale applicare le sanzioni previste per l'omessa iscrizione al SISTRI e il mancato pagamento del contributo. Le sanzioni SISTRI prorogate al prossimo 1 aprile 2015 (dal precedente termine del primo febbraio), sono quelle previste dai commi 1 e 2 dell'articolo 260 bis del Dlgs 152/2006, che come detto riguardano la manc...

Approfondisci la notizia
sistri logo1
SISTRI: in attesa la proroga delle sanzioni al primo aprile 2015

Un emendamento approvato dalle Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio della Camera al Decreto Legge 192/2014 (Milleproroghe) rinvia l'avvio delle sanzioni per il sistema di tracciamento telematico sui rifiuti industriali dal primo febbraio al primo aprile 2015. Forse abolite anche black box e chiavette usb. La proroga riguarda tutte le sanzioni relative alla mancata iscrizione al SISTRI e il pagamento del contributo relativo al 2015. Ma per diventare effettivo, il provvedimento deve essere approvato dal Parlamento. Il testo del Decreto Milleproroghe, che comprende anche l'emendamento su...

Approfondisci la notizia
SISTRI
SISTRI - Proroghe di termini in materia ambientale

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 è stato pubblicato il Decreto Legge 31.12.2014 n° 192 , G.U. 31.12.2014, V, cosiddetto Milleproroghe, che prevede la proroga di termini previsti da disposizioni legislative approvato dal Consiglio dei Ministri il 24 dicembre 2014. Con l’art. 9 comma 3 del Decreto slitta al 31 dicembre 2015 la moratoria delle sanzioni relative all’operatività del sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI. Di conseguenza, fino a tale termine continuano ad applicarsi gli adempimenti previsti dagli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel t...

Approfondisci la notizia
1 - 2 - 3

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Iscrizione n° MI31797 - Sezione Regione Lombardia

    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it