Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Dall’Unione Europea un sistema per la classificazione delle attività economiche sostenibili

26/06/2020

green deal

Il parlamento europeo ha approvato un regolamento che istituirà un “elenco verde” delle attività economiche sostenibili per consentire agli investitori di operare scelte più affidabili

Il 18 giugno il Parlamento europeo ha adottato il Regolamento che istituirà un elenco delle attività economiche ritenute più sostenibili. Con questo strumento le istituzioni europee intendono orientare gli investimenti del settore privato verso progetti a minor impatto ambientale, più sostenibili, favorendo la concreta realizzazione del Green Deal europeo.

L’iniziativa è stata presentata come finalizzata alla costituzione del primo "elenco verde" al mondo: “un sistema di classificazione delle attività economiche sostenibili capace di creare un linguaggio comune che gli investitori potranno usare ovunque, quando investono in progetti e attività economiche che hanno significative ricadute positive sul clima e sull'ambiente”. In realtà esistono da decenni organismi indipendenti di valutazione delle performance ambientali delle imprese e indici di sostenibilità, ma il fatto nuovo è che un’iniziativa di questo genere sia stata assunta dalle istituzioni europee.

L’idea di fondo dell’elenco delle attività economiche sostenibile è quella di consentire  agli investitori di avere una base più solida grazie alla quale riorientare gli investimenti verso tecnologie e imprese più sostenibili. Questo atto legislativo, secondo le valutazioni della Commissione: “sarà determinante affinché l'UE consegua la neutralità climatica entro il 2050”.

Il Regolamento in fase di pubblicazione rientra in una più ampia iniziativa delle istituzioni europee in materia di sviluppo sostenibile. La norma intende collocare le considerazioni ambientali, sociali e di governance (Environmental, Social and Governance, ESG) al centro del sistema finanziario per agevolare la trasformazione dell’economia europea in un sistema più resiliente e circolare.

La Commissione adotterà disposizioni contenenti specifici criteri tecnici per integrare i principi sanciti nel regolamento e stabilire quali attività economiche possono considerarsi attività recanti un contributo a ciascun obiettivo ambientale. I criteri relativi alla mitigazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici saranno adottati entro la fine di quest'anno, mentre i criteri relativi agli altri quattro obiettivi ambientali (uso sostenibile e protezione delle acque e delle risorse marine, transizione verso un'economia circolare, prevenzione e riduzione dell'inquinamento, protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi) saranno adottati entro la fine del prossimo anno.

Come previsto dalla nuova disposizione, è stato pubblicato un invito a presentare candidature per diventare membri della piattaforma sulla finanza sostenibile, un organo consultivo composto da esperti del settore pubblico e privato, che assisterà la Commissione nella preparazione dei criteri tecnici per l'ulteriore sviluppo della classificazione delle attività economiche sostenibili. Gli esperti forniranno anche consulenza alla Commissione sull'ulteriore sviluppo della tassonomia dell'UE per conseguire altri obiettivi di sostenibilità e sulla finanza sostenibile in senso più ampio.

L'invito a presentare candidature per la piattaforma sulla finanza sostenibile sarà aperto per un periodo di 4 settimane. Il termine ultimo di presentazione delle candidature è il 16 luglio 2020.

 

Paolo Pipere

consulente giuridico ambientale

Torna all'elenco delle news

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Sezione Regione Lombardia - Iscrizione n° MI31797
    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it