Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Pagina 4 delle news di Eso Arl anno 2018

eso società benefit
Società Benefit e Rendicontazione di Impatto: panorama attuale e questioni aperte

Le Società Benefit (SB) rappresentano un’evoluzione del concetto stesso di azienda: integrano nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera. Non si tratta di Imprese Sociali o di una evoluzione del non profit, ma sono espressioni di un paradigma più avanzato: la trasformazione positiva delle società tradizionali che hanno l’unico scopo di distribuire dividendi agli azionisti. Nel gennaio 2016 le Società Benefit nascono in Italia grazie alla normativa 208/2015 che prevede: - Identificazione dell...

Approfondisci la notizia

I rifiuti, oltre ad essere una fonte di inquinamento da ridurre, rappresentano una potenziale risorsa da utilizzare e valorizzare. Se correttamente riciclati possono generare un processo di economia circolarenell’ottica della sostenibilità ambientale.La gestione dei rifiuti in generale rappresenta una sfida per la tutela dell’ambiente ed ESO ne è consapevole da sempre. L’idea di gestione dei rifiuti di ESO è di garantire alle aziende un servizio completo su tutto il territorio nazionale con propri mezzi e dipendenti diretti.La raccolta differenziata pone le basi del riciclaggio: è bene quindi ...

Approfondisci la notizia
gdpr
GDPR una settimana dopo: stesso regolamento, diverse modalità

Iniziamo questo articolo sull’argomento GDPR con una dichiarazione di Luca Tosoni, avvocato a Bruxelles per Covington & Burling, in quanto riteniamo che esprima perfettamente la natura profonda del cambiamento imposto da questo Regolamento Europeo. Nel dettaglio, Luca Tosoni afferma che “l’entrata in vigore definitiva del GDPR il 25 maggio 2018 impone un cambio di mentalità radicale nell’approccio al trattamento dei dati personali da parte delle aziende italiane. Sarà infatti necessario passare da un modello di compliance per lo più reattivo ad uno proattivo, fondato sul principio di “...

Approfondisci la notizia
raee
Apparecchiature elettriche ed elettroniche. Disponibili le linee guida ministeriali per il passaggio all’ambito di applicazione aperto della Direttiva RAEE

Dal 15 agosto molti apparecchi saranno per la prima volta sottoposti al regime della responsabilità estesa del produttore: l’impresa che immette sul mercato questo genere di prodotti dovrà organizzare e finanziare la raccolta differenziata e il recupero dei rifiuti.Di Paolo Pipere, Consulente giuridico ambientale, Segretario nazionale Associazione italiana esperti ambientali Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato le «Indicazioni operative per la definizione dell’ambito di applicazione “aperto” del decreto legislativo n. 49/2014». Uno strumento molto importante per comprendere meglio...

Approfondisci la notizia
ESO Educational 2018 22
Con “Le tue scarpe al centro” si continua a parlare di economia circolare, ossia del futuro!

L'Istituto ITS Galilei di Mirandola (MO) ha aderito al progetto regionale “Le tue scarpe al centro” come parte del progetto ECO-Scuole promosso dalla professoressa Francesca Pederzoli in collaborazione con il CEAS “La Raganella” dell'UCMAN, Aimag e la Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. L'obiettivo del progetto ECO-Scuole è quello di sensibilizzare gli studenti alla raccolta differenziata e di promuovere l'economia circolare. Il progetto si è concluso con un mini-video contest interno all'Istituto, dove gli studenti sono stati invitati a creare un video pubblicitario sulla raccolta dif...

Approfondisci la notizia
rifiuti apparecchiature elettriche
Cartucce per stampanti e rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

I consumabili esausti devono essere gestiti come rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche? Che cosa cambierà con il passaggio all’ambito di applicazione aperto della direttiva?Di Paolo Pipere, consulente giuridico ambientale, docente di diritto dell’ambienteSi sta per concludere il periodo transitorio di applicazione delle norme sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Dal 15 agosto, infatti, la direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (2012/19/UE) e la norma nazionale di recepimento, il D.Lgs. 49/2014, disciplineranno la gest...

Approfondisci la notizia
transazione green economy meeting di primavera
Nella green economy la via per riappropriarsi del futuro

Nella green economy la via per riappropriarsi del futuroPresentato nel corso dell’annuale Meeting di Primavera il libro di Edo Ronchi “La transizione alla green economy”Nella società contemporanea i fattori economici svolgono un ruolo decisivo, determinando la sostenibilità o l’insostenibilità dello sviluppo. Nella storia dell’uomo le teorie economiche sono state sempre legate al contesto sociale, così oggi, in una società in cui le risorse diventano sempre più scarse, il cambiamento climatico causa sempre maggiori danni economici e disagi sociali, il consumo inarrestabile di suolo me...

Approfondisci la notizia
secretpaper documenti riservati web
Il GDPR entra in vigore il 25 Maggio 2018 in tutti i paesi membri dell’Unione Europea

Il GDPR (General Data Protection Regulation - Regolamento UE 2016/679) che entra in vigore il 25 Maggio 2018 in tutti i paesi membri dell’Unione Europea, insieme all’attuale D.lgs. 196/2003, impone obblighi stringenti sul trattamento e la gestione dei dati dei Cittadini Europei e richiede una distruzione sicura dei documenti che contengono informazioni riservate e cambia il concetto di conformità: Non si è sicuri se si è conformi, ma si è CONFORMI se si è SICURI. Spetta al titolare (e al responsabile dei dati) determinare quale sia il corretto livello di sicurezza da adottare per esse...

Approfondisci la notizia
shutterstock 190519994(1)
Classificazione dei rifiuti. Le linee guida ufficiali della Commissione Europea

Il tema della classificazione, dell’attribuzione del codice identificativo e delle caratteristiche di pericolo ai rifiuti è da molti anni reso incerto dall’assenza di indicazioni interpretative uniformi.La Commissione Europea ha elaborato una serie di orientamenti tecnici utili per le imprese e gli operatori del settore.di Paolo Pipere, esperto di Diritto dell’Ambiente e consulente ambientaleCon la “Comunicazione della Commissione — Orientamenti tecnici sulla classificazione dei rifiuti (2018/C 124/01)” l’istituzione europea intende fornire chiarimenti e indicazioni alle autorità nazio...

Approfondisci la notizia
shutterstock 377782537
Il Parlamento europeo vota il pacchetto sull'economia circolare

Il Parlamento europeo ha dato il via libera al pacchetto sull'economia circolare dell'UE dopo aver approvato formalmente obiettivi di riciclo più elevati e nuove misure per ridurre i rifiuti in tutta Europa. Un'economia circolare implica ridurre al minimo i rifiuti e riutilizzare, riparare, ristrutturare e riciclare materiali e prodotti già esistenti. L'UE spera che il passaggio a un'economia più circolare riduca l’impatto sull'ambiente, migliori l'approvvigionamento di materie prime, aumenti la competitività, l'innovazione e la crescita e crei posti di lavoro. Gli Stati me...

Approfondisci la notizia
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Sezione Regione Lombardia - Iscrizione n° MI31797
    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it