La newsletter di ESO
Seguici su Twitter Seguici su facebook Seguici su Google+ Seguici su Youtube Seguici su Linkedin


Rassegna del 10 Gennaio 2019
    

GoGreen Newsletter

Sostenibilità nel mondo: le prime storie di successo del 2019


Sostenibilità nel mondo: le prime storie di successo del 2019

Dal completamento di un progetto solare comunitario su larga scala negli Stati Uniti, a un progetto di costruzione a zero emissioni di carbonio in Grecia, ognuna delle seguenti storie dimostra come le imprese, le autorità locali e i governi si stiano impegnando, oggi, per realizzare un futuro sostenibile

ENERGIA: È online a New York un progetto solare comunitario su larga scala.
Il 2019 è appena iniziato, ma l'anno nuovo si sta già rivelando ricco di titoli positivi sul settore europeo delle energie rinnovabili. Gli ultimi dati hanno confermato che l'energia rinnovabile ha rappresentato una quota record della produzione di energia nel Regno Unito lo scorso luglio (il 33,1%), mentre l'elettricità verde a inizio anno ha superato per la prima volta il carbone come principale fonte di energia della Germania.
Dall'altra parte dell'Atlantico, un'altra storia di successo arriva da New York, dove un impianto solare comunitario da 1,2 MW è stato completato mercoledì 2 gennaio. Finanziato dalla New York State Energy and Research Development Authority (NYSERDA) e sviluppato da Daroga Solar, il tetto a 3.300 pannelli fornirà elettricità verde a 160 case e 40 piccole medie industrie in tutta Brooklyn. Nel complesso, l'impianto dovrebbe ridurre l'impronta di carbonio annua del distretto di 740 tonnellate.
L'installazione dell'impianto costituisce il primo passo del piano in corso di NYSERDA per portare l'energia solare di proprietà della comunità a 10.000 residenti di New York ed è stato realizzato nell'ambito del programma NY-Sun da 1 miliardo di dollari. Lo schema è stato pensato per facilitare l'installazione di altri otto impianti in tutto lo stato entro la fine del 2019, raggiungendo 7.000 residenti a basso reddito.

RISORSE: Hi Fly completa il suo primo volo senza plastica
La compagnia aerea portoghese Hi Fly è l'ultimo marchio di alto profilo nel settore dei trasporti ad attuare un divieto di articoli in plastica monouso, come già fatto precedentemente da Heathrow Airport, Thomas Cook e Virgin Australia.
L'azienda con sede a Beja ha gestito, giovedì 27 dicembre 2018, quello che sostiene essere stato il primo servizio senza plastica in volo in più di un decennio, nella tratta intercontinentale dal Portogallo al Brasile. Durante il viaggio di 10 ore, ai passeggeri e al personale è stato vietato l'uso di articoli di plastica monouso, come borse per la spesa e posate usa e getta, con la possibilità di utilizzare alternative in bambù e carta.
Negli ultimi anni Hi Fly ha esercitato pressioni pubbliche contro l'inquinamento da plastica. Nel 2017, l'azienda ha sponsorizzato il Turn The Tide on Plastic yacht durante l'evento velico della Volvo Ocean Race. Lo scorso luglio ha presentato un nuovo aereo con il messaggio "save the coral reefs" sulla fusoliera, dopo aver promesso di diventare un business senza plastica entro 12 mesi.
Il presidente di Hi Fly, Paulo Mirpuri, ha detto che il volo avrebbe aiutato la compagnia aerea a provare una serie di alternative in plastica a base biologica, prima di distribuirle sulla sua flotta entro la fine dell'anno.

MOBILITÀ: Medellin per ospitare la più grande flotta di e-bus dell'America Latina
Secondo Bloomberg New Energy Finance (BNEF), la rivoluzione dei veicoli elettrici (EV) è sempre più impattante e si stima che le vendite dei veicoli elettrici dovrebbero rappresentare, entro il 2040, oltre la metà di tutte le vendite di auto nuove a livello globale. BNEF ha previsto che l'avanzamento degli e-bus sarà ancora più rapido di quello delle auto elettriche, con l'84% dei nuovi autobus venduti in tutto il mondo, entro il 2030. Un primo segnale di questa tendenza si può vedere a Medellin, Colombia, dove il consiglio comunale ha ordinato 64 autobus completamente elettrici. L'autorità questa settimana ha confermato l'ordine con la casa automobilistica cinese BYD, per lanciare gli autobus durante la seconda metà del 2019. Una volta che gli autobus saranno presentati in agosto, la città ospiterà la più grande flotta di e-bus del paese - e la più grande flotta di autobus completamente elettrici in America Latina.
Secondo la BYD, gli autobus avranno una capienza di 80 passeggeri e un tempo di ricarica di due ore. Si ipotizza che i 64 autobus viaggeranno collettivamente più di 180 miglia al giorno e che costeranno alla città il 75% in meno in manutenzione rispetto alle alternative diesel entro il 2025.
"Trasformeremo Medellin nella capitale della mobilità elettrica in America Latina - la gara per gli autobus elettrici è pronta per Metroplus e la città", ha detto il sindaco di Medellin Federico Gutiérrez.

L'AMBIENTE COSTRUITO: Atene per compensare le emissioni generate durante il piano di ripristino del parco olimpico
Mentre i frutti della Quarta Rivoluzione Industriale continuano a cambiare il modo in cui le imprese operano all'interno della società, le aziende stanno iniziando a utilizzare la blockchain (catena di blocchi) per stimolare ogni tipo di progresso della sostenibilità, in aree che vanno dall'energia verde al monitoraggio della catena di approvvigionamento.
Un ulteriore successo in questo campo viene dalla società di investimenti e strategia infrastrutturale Redstone, che si è impegnata a compensare le emissioni generate dal suo progetto di restauro di 1,7 miliardi di dollari presso l'ex sito olimpico di Atene attraverso una piattaforma a catena di blocchi.
Sviluppata dalla Fondazione Poseidon senza scopo di lucro, la piattaforma, chiamata reduce, utilizzerà l'Intelligenza Artificiale (AI) per monitorare in tempo reale l'impronta di carbonio del progetto, acquistando istantaneamente la giusta quantità di crediti di carbonio necessari per compensarla completamente. I crediti di carbonio saranno utilizzati per finanziare iniziative di riforestazione in tutto il mondo.
"Abbiamo solo 12 anni per affrontare efficacemente la minaccia del riscaldamento globale, ma se agiamo ora, possiamo ancora preservare un ambiente in grado di sostenere la vita umana", ha detto Laszlo Giricz, fondatore della Fondazione Poseidon.
"Redstone e il consorzio Athens Alive stanno prendendo sul serio la minaccia immediata del cambiamento climatico e questo progetto rappresenta un esempio per le imprese di tutto il mondo".

BUSINESS LEADERSHIP: le università britanniche in cima alla lista globale delle strutture educative più "verdi"
La comunità dell'istruzione superiore del Regno Unito è stata a lungo considerata leader nel facilitare i cambiamenti ambientali positivi, con accademici britannici che hanno intrapreso collettivamente più di 200.000 azioni positive per il clima nel 2018 e diverse istituzioni che hanno esercitato pressioni per la dismissione dal carbone.
La potenza di questa leadership è stata evidenziata ancora una volta questa settimana, con quattro università britanniche nominate tra le dieci più "verdi" del mondo dai ricercatori dell'Università dell'Indonesia. La graduatoria Green Metric indica l'Università di Nottingham come la seconda struttura più ecologica nel suo genere al mondo dopo la Wageningen University & Research e premia l'Università di Oxford con un quarto posto.
La Nottingham Trent University occupa il quinto posto nella classifica, mentre la Bangor University si colloca all'ottavo posto. Nel calcolare le classifiche, i ricercatori hanno preso in considerazione sei fattori: infrastrutture verdi, energia e cambiamenti climatici, impronta idrica e dei rifiuti, trasporti e ricerca sulla sostenibilità.
"Siamo orgogliosi dei nostri campus di livello mondiale, completi di spazi verdi, edifici sostenibili e infrastrutture di trasporto", ha dichiarato Andy Nolan, direttore della sostenibilità dell'Università di Nottingham.

 

Nunzia Vallozzi

Ufficio Stampa Web - ESO

 

Fonte e photo credits: edie




Torna alle notizie GOGREEN




Rassegna del 10 Gennaio 2019
 
8 di 23 della rassegna...
    
SEME DEL BUON ANTROPOCENE: A New York niente più street food nella plastica, bandito il polistirolo
Fonte: LIFEGATE, 8 gennaio 2019

L'anno che verrà
Fonte: HUFFPOST, 8 gennaio 2019

Alberi di Natale, dal loro riciclo si possono ottenere dolcificanti
Fonte: Rinnovabili, 9 gennaio 2019

Milano, inquinamento alle stelle: smog due volte oltre il limite, ma niente blocco auto
Fonte: MILANOTODAY, 9 gennaio 2019

Bari, fino a 25 euro al mese per chi va al lavoro o a scuola in bici
Fonte: TGCOM24, 4 gennaio 2019

L'inquinamento abbatte la produttività: lo studio nelle fabbriche cinesi
Fonte: Repubblica, 8 gennaio 2019

Rapporto sul clima: temperatura media in aumento e CO2 a livelli record
Fonte: Rinnovabili, 8 gennaio 2019

COP24: che cosa ha sancito? E soprattutto, basterà?
Fonte: Focus, 7 gennaio 2019

Accedi alla rassegna completa
 

www.eso.it

Eso box
Invia ad un amico | Iscriviti alla Newsletter di ESO | Cancellati dalla newsletter
 
Privacy   |   Supporto

www.eso.it - info@eso.it