La newsletter di ESO
Seguici su Twitter Seguici su facebook Seguici su Google+ Seguici su Youtube Seguici su Linkedin


Rassegna del 6 Febbraio, 2020
    

GoGreen Newsletter

Nella scia della Laudato si’ - di Franco Mattera


Nella scia della Laudato si’ - di Franco Mattera

Ecologia, ecologismo ed ambientalismo È, dunque, Ecologia una parola molto di moda, in voga trasversalmente in tutta la società. Ma non sempre, o quasi mai, ad essa viene associato un significato coerente. Forse con degli esempi possiamo rendere meglio l’idea: Se un naturalista sta indagando un territorio per ricercare la causa dell’improvvisa scomparsa di una specie animale o anche di una pianta, o anche della loro rapida regressione, e studia anche i riflessi di quella situazione sugli altri esseri viventi, sta sicuramente facendo un operazione che rientra pienamente nel significato di ecologia. Se ad Ischia, i ricercatori del laboratorio del Benthos, studiano le cause della acidificazione dell’acqua marina e ne analizzano gli effetti sull’ecosistema marino, fanno misurazioni chimico-fisiche e studiano i flussi di energia e le modificazioni qualitative e quantitative dei popolamenti insediati, stanno anch’essi nel campo dell’ ecologia. Con questi esempi, tuttavia, si rischia di dare un idea distorta, o a meglio direincompleta, del significato di Ecologia, in quanto abbiamo messo in evidenza un problema verificatosi in un dato ecosistema ( un bosco, una prateria, un tratto di mare, ecc.) e la ricerca della causa del medesimo.

Nel suo significato più pieno, l’ecologia si occupa di studiare le relazioni tra esseri viventi ( animali e vegetali, superiori ed inferiori, macroscopici e microscopici , ecc. ), e tra questi ed il mondo fisico in cui essi vivono e si riproducono. Lo studio delle anomalie nell’assetto relazionale complesso dei viventi, e di interrelazione con i fattori fisici, sono comunque oggetto di analisi dell’Ecologia, e investe molteplici competenze e conoscenze non solo della biologia, ma anche di numerosi campi scientifici niente affatto biologici ( geologia, fisica, chimica, statistica, ecc.).


Un esempio di ecologia classica può essere indicato nell’analisi qualitativa e quantitativa dei popolamenti vegetali ed animali di un dato ecosistema maturo , la valutazione del suo grado di stabilità, completato dall’analisi la più completa possibile delle intime interrelazioni tra gli stessi, che genera ed indica una proiezione realistica delle cause che generano quella maturità e quel livello di stabilità nello stesso. Quel modello, frutto di una rilevazione temporale statisticamente significativa, diventa di per se stesso emblematico di uno standard ecologicamente desiderabile in quanto rappresentativo di un equilibrio non facilmente modificabile, a meno di fattori di perturbazione di varia genesi ed origine. A livello empirico, da semplice cittadino, si può avere una percezione molto vicina alla realtà di un ecosistema maturo, stabile e non perturbato. Mi fermerò un attimo sulla parola stabile, in quanto può significare tutto e niente In dipendenza dell’idea che si può associare a tale termine. Una prateria costiera che soggiace ad un clima caldo arido meridionale, per essere stabile non deve recare i segni di una evoluzione floristica che la porterà in un futuro non troppo remoto a divenire un arbusteto.

Se ciò fosse vero, potremmo accettare come stabile quel gradino ( sere) nella sua realtà temporale limitata. Per converso, per stabilire con un grado accettabile di sicurezza che quell’ecosistema in quel dato momento è stabile, anche in proiezione futura ed in assenza di importanti fattori di perturbazione, dovremmo rifarci ad un’analisi retrospettiva delle sue caratteristiche che ne testimoniano la costanza di condizioni ecologiche in un passato sufficientemente anteriore. Armonia è una parola che può bene rendere l’idea della sensazione che prova un signor Rossi , o un signor Esposito, quando entra in contatto ad esempio con un tratto di foresta naturale di latifoglie o di conifere. Se la visione dell’infanziaè confermata in adolescenza e poi prosegue in gioventù e si protrae in maturità fino ad allungarsi alla vecchiaia, la piacevole sensazione di godimento che sollecita tutti i sensi , si dilata poi nell’organico e fisiologico del corpo umano, fino ad investire gli orizzonti immateriali psichici e psicologici, con una sensazione di generale benessere ( registrabili però anche da un’analisi bio-medica, dall’aumento del livello di serotonina), è quella che si proietta da quell’ecosistema nella parola ARMONIA.

Se affidassimo ad un bravo ecologo lo studio di quella foresta, capace di suscitare tutto quanto sopra, ci direbbe che quello è un ecosistema maturo e sano. Ma fin qui abbiamo parlato solo di ecologia. Bene, per essere coerente con il titolo di questo mio contributo devo spendere anche qualche parola su Ecologismo ed Ambientalismo. In verità i due termini convergono in larga misura nello stesso significato. Per darvi un idea, posso dirvi che un buon Ecologo può essere anche un ambientalista ed ecologista convinto. Non è vero però il contrario : Un ambientalista ed un ecologista non necessariamente hanno anche un approfondita sapienza e conoscenza della scienza ecologica. Gli ambientalisti e gli ecologisti sono persone che hanno abbracciato un’ideologia, appunto L’Ecologismo e l’Ambientalismo. Ovvero le ragioni dell’Ecologia, e quelle della difesa dell’Ambiente. Sono un poco i loro soldati, che nei casi più favorevoli abbracciano le mozioni della natura e le indirizzano in un alveo politico. Come del resto avviene in tutte le ideologie . Le lotte ambientaliste ed ecologiste, è vero fino in fondo, hanno prodotto tanti risultati importanti per la salvaguardia del creato e del vivere civile. Spesso le schiere ambientaliste sono partite da manipoli di volontari che non godevano di molto credito, e men che meno di appoggio, né dalla politica al potere, né dalle masse popolari. E non sono mai divenute vere e proprie schiere imponenti di cittadini. La loro forza è però spesso uscita fuori con il conseguimento di risultati di cui hanno poi beneficiato masse importanti di popolazioni. L’elemento di stridore esce fuori con le devianze e le incoerenze che spesso ammantano talune frange di questi movimenti. L’uso della violenza in primo luogo, ma pure la irrazionale pretesa di un primato assoluto delle loro ragioni, che non ammettono parole come dialogo, analisi , ragionamento, confronto. La mela guasta delle frange estremiste dell’ambientalismo e dell’ecologismo rischiano così di far marcire l’intera cesta di buoni frutti dei veri difensori dell’ambiente creato da Dio.

 

Franco Mattera *Agronomo e naturalista

 

Foto di Thanks for your Like • donations welcome da Pixabay


 




Torna alle notizie GOGREEN




Rassegna del 6 Febbraio, 2020
 
8 di 22 della rassegna...
    
Ambiente: il lancio di Cop26 a Londra. L'Italia partner di Glasgow per Cop Giovani
primapress.it

Il Gruppo Ansaldo Energia sceglie Canon per ottimizzare l’ambiente di stampa
datamanager.it

Ambiente: 42 milioni di italiani hanno adottato comportamenti ecosostenibili
greencity.it

Con Corepla sostenibilità e ambiente protagonisti al Festival di Sanremo
mediakey.tv

Clima: Mattarella, dall'Ue un indirizzo esemplare
ansa.it

Jeep e-Bike: la nuova bici elettrica svelata al Super Bowl
greenstyle.it

Nella scia della Laudato si’ - di Franco Mattera
ilgolfo24.it

Piantare un albero per ogni cittadino italiano: Carlo Petrini tra le grandi personalità a sostegno del progetto
targatocn.it

Accedi alla rassegna completa
 

www.eso.it

Eso box
Invia ad un amico | Iscriviti alla Newsletter di ESO | Cancellati dalla newsletter
 
Privacy   |   Supporto

www.eso.it - info@eso.it