ESO - Società Benefit arl - P.IVA IT 13288930152
cover-small
Home / Notizie /ESO Azienda di Trasporto Rifiuti e FEDIT siglano con FILT CGIL un accordo di secondo livello anche sul Welfare aziendale

05/02/2021

ESO Azienda di Trasporto Rifiuti e FEDIT siglano con FILT CGIL un accordo di secondo livello anche sul Welfare aziendale

COMUNICATO STAMPA

Opera, 5 Febbraio, 2021

 

ESO Società Benefit arl, Azienda che dal  1999  opera nel comparto  della gestione di “rifiuti da ufficio” per aziende su tutto il territorio nazionale, fondata nel 1999 da Nicolas Meletiou, e Alfredo D’Ascoli vicesegretario nazionale della FEDIT, (la Federazione Italiana dei Trasportatori), hanno firmato nei giorni scorsi un accordo con Fabrizio Tola  della FILT CGIL Nazionale, primo nel suo genere, con il quale le parti danno vita al primo contratto  sindacale su scala nazionale, volto a favorire ed aumentare più efficacemente la risposta ai nuovi bisogni sociali, messi a dura prova nell’ultimo anno dalla pandemia di Covid-19.

 

ESO - dichiara il suo fondatore e direttore Nicolas Meletiou - è nata e si è sviluppata adottando la filosofia del “ciclo e riciclo” che anima il nostro agire quotidiano, preservando l’ambiente, pensandolo come fonte, lavorando, quasi alchemicamente, al processo di trasformazione da “Scarto a Risorsa.  ESO è anche consulenza ambientale, sostenibilità, in continua espansione, e non si è mai fermata con i propri ESOdriver in tutta Italia, nemmeno nei momenti più difficili”. L’accordo con FEDIT e FILT CGIL nasce dalla consapevolezza che: “La dedizione, l’attenzione e il gran lavoro dietro l’azienda - sottolinea Meletiou - non sono solo volti alla consapevolezza che l’ambiente è un bene che va preservato, ma questo benessere deve essere esteso anche a chi rende tutto questo possibile, il cuore dell’azienda, l’insieme, il Team: i suoi lavoratori”.

 

Per realizzare questo obiettivo, Nicolas Meletiou lavora al programma, sin dai primi del 2020, con Alfredo D’Ascoli, vicesegretario della FEDIT, dando vita alla concretizzazione di un piano in favore dei lavoratori che viene poi trattato con Fabrizio Tola, delegato della FILT CGIL Nazionale, per essere infine firmato in data odierna.

 

L’accordo, nel suo genere, e nel comparto di attività, rappresenta di fatto il primo modello di Welfare bilaterale studiato e adottato in Italia.

 

Mai come oggi definire e regolare, al fine di migliorare, le condizioni di stabilità dei lavoratori in ambito organizzativo, garantendo sicurezza e vantaggi salvaguardando la categoria, risulta un accordo non solo importante, ma anche fondamentale; non solo per l’Azienda, ma soprattutto per i lavoratori.

 

Con questo accordo sindacale la ESO mantiene così il suo impegno, rimane coerente alla sua filosofia aziendale e sostiene, ancora una volta, l’assunzione di dipendenti diretti in luogo della esternalizzazione dei servizi, favorendo e proponendosi di conseguire una sempre maggiore continuità di occupazione per gli stessi, e le migliori condizioni economiche sociali e professionali consentite dall’attuale mercato, attualmente caratterizzato dalla presenza di molti operatori che offrono servizi a prezzi eccessivamente ribassati derogando sugli standard minimi di affidabilità e tutela dei clienti e dell’ambiente. “Il nostro fine ultimo rimane garantire la stabilità economica ai lavoratori, permettendo così la possibilità di un futuro, una famiglia, una vita dignitosa nonostante le difficoltà di una realtà che si muove all’interno di un circuito e di un mercato complesso.” Queste le parole di chiusura di Nicolas Meletiou (Managing Director di ESO), che può vantare non solo di aver mantenuto e raggiunto i suoi obiettivi prefissati nella relazione di impatto 2020, ma sicuramente di esser stato il primo a stipulare un accordo Sindacale per la sua Azienda e soprattutto a favore dei suoi lavoratori, dei suoi dipendenti e dei suoi collaboratori, mettendo i loro bisogni in primo piano raggiungendo i traguardi aziendali per la salvaguardia dei benefici che spettano ad ogni lavoratore.

 

Alfredo D’Ascoli (Vicesegretario FEDIT): “Si tratta di un accordo importante che definisce regole chiare, sul solco del contratto nazionale dei trasporti, logistica e spedizione, a garanzia dell’impresa e dei lavoratori. In un quadro economico a tutti noto dove la pandemia la fa da padrone, l’impresa ed il sindacato hanno avuto la capacità di confrontarsi con spirito collaborativo e costruttivo avendo chiaro che l’interesse primario sia quello di garantire maggiore competitività aziendale nell’ottica di garantire anche la stabilità occupazionale.  Un risultato significativo frutto di un negoziato attento a tutte le variabili in gioco.”

 

Fabrizio Tola (FILT CGIL Nazionale): “Siamo soddisfatti, del primo accordo nazionale con un’azienda di smaltimento, trasporto e avvio a recupero di rifiuti da ufficio, quale è la ESO. La peculiarità di questa azienda che conferisce ai driver sparsi per l’Italia, una vera e propria rappresentanza in termini operativi e di immagine, ha consentito, con l’accordo sindacale, l’introduzione di elementi nuovi, come il Welfare, il Pdr annuale e mensile, gli orari, le qualifiche. Scommettiamo insieme a tutto il personale, sulla possibilità di forte espansione e crescita dell’azienda, in un periodo in cui la sostenibilità ambientale, diventa prioritaria.”

 

Press Contact: Lilith Di Fede
E ufficiostampa @eso.it
T 02.530.11.228
M 348.586 0104

Allegato