Normativa Sistri, normativa rifiuti speciali

Normative

Le normative in materia di tutella dell'ambiente

Normativa Nazionale Rifiuti: scritto nel 2009 da Elisabetta Salvioni Meletiou.

Se fate parte di quel 65% di italiani che hanno a cuore il tema dell'ambiente forse vi farà piacere sapere quanto si possa intervenire in favore della difesa dell'ambiente anche all'interno del proprio ufficio, semplicemente interessandosi del corretto processo di smaltimento di quei rifiuti, la cui pericolosità viene spesso trascurata.
Ormai dal 1997, con l’entrata in vigore del D.lgs 22/97 (meglio noto come "Decreto Ronchi") e successivi, non è più solo la coscienza dei singoli individui a preoccuparsene, ma anche la legge italiana, che si e' finalmente adeguata alle normative europee legiferando in materia.

Leggi la normativa nazionale rifiuti

SISTRI, nuova proroga sulle sanzioni. Rinvio per tutto il 2015

Il disegno di legge sull'ambiente collegato alla Legge di Stabilità, approvato dalla Camera il 13 novembre e passato ora all'esame del Senato per approvazione definitiva, riporta una serie di "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali". Il nucleo centrale di provvedimenti riguarda la raccolta, il corretto smaltimento e il recupero dei rifiuti, inclusa una proroga del SISTRI. Vediamo nel dettaglio i singoli argomenti. Per quanto riguarda il SISTRI, il ddl Collegato Ambientale prevede un'estensione al 3...

Approfondisci la normativa sistri
Nuovo regolamento per l'Albo Gestori Ambientali in vigore dal 7 settembre 2014

Il 7 settembre scorso è entrato in vigore il decreto ministeriale 3 giugno 2014, n. 120, il provvedimento disposto dal Ministero dell'ambiente che disciplina l'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.195 del 23 agosto 2014. Il regolamento ha l'obiettivo di semplificare e snellire la burocrazia per le imprese iscritte all'Albo e di dare più chiarezza soprattutto per quanto concerne i compiti e i requisiti del Responsabile Tecnico (RT) delle imprese. Esso si sostanzia attraverso 26 articoli nei quali vengono definite le attribuzioni e le modalità di organiz...

Approfondisci la normativa Albo Gestori Ambientali
SISTRI: lunedì 30 giugno scade il termine per il versamento del contributo annuale

Entro lunedì 30 giugno 2014 i soggetti tenuti ad aderire al SISTRI, nuovo sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti, devono versare il contributo annuale di iscrizione al sistema. Si ricorda che il Decreto rende opzionale l'uso del nuovo sistema di tracciamento telematico per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi con non più di 10 dipendenti ed operanti nel settore industriale, artigianale, commerciale, agroindustriale, sanitario e dei servizi. Tra le altre novità del decreto si evidenziano le misure relative ai trasporti intermodali, che vedono accorciato il ter...

Approfondisci la normativa sistri
Dlgs 14 marzo 2014, n. 49 di recepimento della direttiva 2012/19/Ue - OBBLIGHI E ADEMPIMENTI PER I DISTRIBUTORI

Tante sono le novità per quanto riguarda la gestione delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE), dalla produzione, all'immissione sul mercato (distribuzione e vendita), fino al momento di fine vita, con la gestione dei rifiuti che derivano da queste (RAEE). Per quanto riguarda i RAEE, il Dlgs 14 marzo 2014, n. 49 recepisce la direttiva 2012/19/Ue sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Gli adempimenti imposti dalla nuova disciplina sono diversi sia per cadenza temporale sia per soggetti interessati.Di seguito sono elencati gli obblighi e gli adempimenti per i sol...

Approfondisci la normativa RAEE
MUD 2014, il 30 Aprile 2014 scade il termine per la presentazione

Ricordiamo che il 30 APRILE 2014 scade il termine per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione in materia Ambientale (MUD) per i rifiuti prodotti e smaltiti nell'anno 2013. Tra i soggetti obbligati alla presentazione del MUD rientrano, per quanto concerne la presentazione della "Comunicazione Rifiuti": - Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti; - Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione; - Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti; - Imprese ed enti produttori iniziali ...

Approfondisci la normativa MUD
SISTRI - Confermato l'avvio della fase 2. Sanzioni sospese fino al 31 dicembre 2014

Confermata la partenza dell'operatività del sistema dal 3 marzo 2014 per i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi, nonché Comuni ed imprese di trasporto di rifiuti urbani (pericolosi e non) della Regione Campania. Con la conversione definitiva del Dl "Milleproroghe" il 26 febbraio 2014 il Senato ha confermato la vigente operatività del Sistri stabilendo solo l'allungamento (fino al 31 dicembre 2014) del periodo in cui i soggetti obbligati devono continuare ad effettuare anche il tracciamento tradizionale dei rifiuti ai sensi degli articoli 188, 189, 190 e 193 del Dlgs 152/2006....

Approfondisci la normativa sistri
Circolare SISTRI del 30 settembre 2013

E' stata pubblicata il 30 settembre 2013 la Circolare esplicativa dell'art. 11 del D.L. n. 101 del 31 agosto 2013 "Semplificazione e razionalizzazione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti e in materia di energia". La Circolare chiarisce nuovamente i soggetti obbligati all'iscrizione al SISTRI a partire da oggi primo Ottobre; inoltre esplicita come, nella prima fase di operatività del Sistema, i produttori di rifiuti speciali pericolosi che non aderiscono volontariamente al SISTRI dovranno gestire i propri rifiuti. Con questa nuova Circolare, il Ministero palesa la possibil...

Approfondisci la normativa sistri
Il 1° ottobre 2013 riparte il SISTRI solo per i rifiuti pericolosi

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 31 agosto 2013, n. 101, "Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni", contenente le semplificazioni sul Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti. Con il decreto legge numero 101 del 31 Agosto 2013 si comunica che il Sistri sarà operativo dal 1 Ottobre 2013 per gli enti o le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale, o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti pe...

Approfondisci la normativa sistri
SISTRI: sospeso il contributo per il 2012

Il Ministero dell'Ambiente ha comunicato la sospensione del contributo al SISTRI per l'anno 2012, che doveva essere versato entro il prossimo 30 novembre. Il Ministero dell'Ambiente precisa che secondo quanto disposto dall'art. 52 del decreto legge 26 giugno 2012 n. 83 "Misure urgenti per la crescita del Paese", cosiddetto Decreto "Crescita", convertito dalla Legge 7 agosto 2012, n. 134, viene stabilita la sospensione del pagamento dei contributi dovuti dagli utenti per l'iscrizione al Sistema SISTRI per l'anno 2012. Rimangono quindi prive di effetto le modifiche operative introdotte dal D.M...

Approfondisci la normativa sistri
E' ufficiale: SISTRI proroga di un anno!

Tra le misure del “pacchetto” si segnala in particolare: “Per consentire i necessari accertamenti sul funzionamento del sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), vengono sospesi il termine di entrata in operatività del sistema per un massimo di 12 mesi e i conseguenti adempimenti delle imprese, ferma restando la disciplina di controllo preesistente"; "Sviluppo di occupazione giovanile nella green economy: La misura estende il finanziamento agevolato previsto dal fondo Kyoto (su cui sono disponibili 470 milioni di euro) a soggetti pubblici e privati che operano in ulteriori 4 settori del...

Approfondisci la normativa sistri
SISTRI - Nota esplicativa dell'1 ottobre 2010 dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare

Il quarto decreto Sistri, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 1° ottobre 2010 — conferma la data di operatività della normativa Sistri, stabilita per il 1° ottobre 2010;— proroga al 30 novembre 2010 il termine per la consegna dei dispositivi Usb e black box agli aventi titolo;— proroga al 31 dicembre 2010 il termine previsto dall’art. 12, comma 2, del Dm 17 dicembre 2009, ossia il periodo nel quale, oltre agli adempimenti alla normativa rifiuti Sistri, dovranno essere osservati gli obblighi di tenuta dei registri di carico e scarico e del formulario.Il quadro derivante dalle predette disp...

Approfondisci la normativa sistri
Proroga del Sistri per i piccoli produttori di rifiuti

Il decreto sviluppo approvato ieri dal Senato proroga, per le imprese fino a 10 dipendenti, l’entrata in vigore del Sistri, che il decreto del Ministero dell’Ambiente del 26 maggio aveva fissato al 2 gennaio 2012. La nuova data, che deve essere ancora individuata, “non potrà essere antecedente al 1° giugno 2012”.A darne notizia, è Cna Sostenibile, che precisa: “Fino alla data che sarà stabilita, le aziende interessate opereranno utilizzando sia i registri e i formulari obbligatori che, ove possibile, il Sistri”.Lo slittamento riguarda anche le sanzioni, che si applicano dal giorno successivo a...

Approfondisci la normativa sistri
Sistri: partenza per tutti il 30 giugno

Secondo quanto contenuto nel decreto Milleproroghe, si partirà il 30 giugno senza distinzioni tra imprese.Nella manovra di ferragosto l’entrata in vigore del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti era stata stabilita a febbraio. Il testo del governo del milleproroghe la spostava al 2 aprile. L’emendamento approvato ora allunga di tre mesi i tempi di attuazione. Con questo ulteriore rinvio le imprese avranno più tempo per abituarsi, ma restano chiaramente comunque in piedi le azioni legali intraprese dalle aziende già iscritte al nuovo sistema, che hanno versato entro le scadenze ...

Approfondisci la normativa sistri

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Sezione Regione Lombardia - Iscrizione n° MI31797
    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it