Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Pagina 1 delle News di Eso Ambiente ed Ecologia per l'anno 2018

Filtra le news per anno
plastica regno unito
La plastica avviata al riciclo nel Regno Unito dove finisce veramente?

Un articolo pubblicato recentemente da BBC newsround ci racconta che, anche se come cittadini ci impegniamo nella raccolta differenziata di bottiglie di plastica, scatole di cartone e imballaggi, questi rifiuti potrebbero finire per non essere riciclati come pensavamoMolti di noi pongono davvero molta attenzione nel conferire correttamente plastica, cartone e bottiglie nei contenitori destinati al riciclo, quindi come ci sentiremmo se scoprissimo che parte della nostra raccolta differenziata potrebbe finire in discarica? Evidentemente, non bene!Un ente governativo del Regno Unito, il Na...

Approfondisci la notizia
environmental protection 326923 1280
Gestione dei rifiuti: prevenzione dei rischi e corretta selezione dei fornitori

La corretta gestione dei rifiuti, pericolosi e non, è un argomento delicato e al contempo importante da affrontare con estrema cautela e meticolosità. La normativa che la regolamenta impone di seguire precise procedure che spesso risultano impegnative e complesse per le aziende produttrici o detentrici di rifiuti. Come affrontare questa criticità?L’Unione Europea ha individuato la corretta gestione dei rifiuti come elemento essenziale delle politiche finalizzate a tutelare l’ambiente e la salute, disciplinandola con Regolamenti e Direttive che ogni Stato membro, tra cui l’Italia, h...

Approfondisci la notizia
recycle 555645 1280
Recupero dei rifiuti: in preparazione nuovi decreti per definire i criteri che li trasformano in prodotti

Una sentenza del Consiglio di Stato ha affermato che solo lo Stato può definire a quali condizioni un rifiuto torna ad essere un prodotto. Le Regioni o le Province, secondo questa pronuncia, non potrebbero rilasciare autorizzazioni al trattamento agli impianti che non operano secondo le procedure semplificate o sulla base dei regolamenti europei sulla cessazione della qualifica di rifiuto. Il ministero dell’Ambiente sta predisponendo alcuni decreti, ma è auspicabile un diverso approccioDi Paolo Pipere, esperto di diritto dell’ambiente e consulente ambientaleGli impianti di recupero e...

Approfondisci la notizia
tassa rifiuti
Tassa Rifiuti. In attesa del nuovo decreto è possibile ottenere riduzioni per le attività economiche.

Il contenzioso tra Comuni e imprese per l’applicazione della tassa rifiuti non accenna a diminuire. Il consistente ritardo nella definizione dei nuovi criteri qualitativi e quantitativi per l’assimilazione dei rifiuti speciali agli urbani aggiunge problemi alle difficoltà esistenti, ma vi sono alcuni principi fondamentali che non possono essere dimenticatidi Paolo Pipere, esperto di Diritto dell’ambiente, consulente giuridico ambientaleLe attività economiche, le cosiddette utenze non domestiche, sono tenute a pagare la tassa rifiuti (TARI) esclusivamente sulle superfici aziendali che p...

Approfondisci la notizia
.12.28 esosport economia circolare
Nuova Politica Europea sull'Economia Circolare, nuova sostenibilità

Con l'approvazione da parte dell'UE del Pacchetto sull'Economia Circolare lo scorso aprile, molte aziende europee devono affrontare ora una pressante richiesta: riutilizzare e riciclare il più possibile ciò che produconoL'UE non è la sola a cercare di convincere le imprese a riciclare: la U.S. Chamber of Commerce (la Camera di Commercio degli Stati Uniti) supporta le aziende nello sviluppo delle economie circolari (CE), e la Cina ha sviluppato, come l’Europa, politiche e legislazioni attorno alle CE. La Ellen MacArthur Foundation, McKinsey e Accenture credono che il perseguimento delle...

Approfondisci la notizia
fresato dasfalto
Fresato d’asfalto. Definiti i criteri per la cessazione della qualifica di rifiuto

Il ministero dell’ambiente definisce con un regolamento i criteri per verificare che il rifiuto costituito da fresato d’asfalto diventi un prodotto a seguito di un trattamento di recupero Di Paolo Pipere, Consulente giuridico ambientale Il decreto ministeriale 28 marzo 2018, n. 69, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 giugno e in vigore dal 3 luglio, si aggiunge alla limitata serie di disposizioni nazionali ed europee che definiscono i criteri per accertare se al termine di un processo di recupero realizzato in un impianto autorizzato il rifiuto in ingresso sia divenuto un prodo...

Approfondisci la notizia
copertina FTSE Russell
Investire nell’economia verde globale: sfatiamo i miti comuni

Definizione e misurazione delle opportunità di investimentoFino ad ora la transizione verso un'economia sostenibile e "verde" è stato un concetto a sé stante piuttosto che un sistema industriale definito e valevole di investimenti. Questa mancanza di definizione e di dati ha portato all'impressione che il tema abbia poca rilevanza, che non ci sia diversificazione nel settore e che gli investitori abbiano scelto di rinunciare a prestazioni a beneficio dell’ambiente. Tuttavia, un’analisi di FTSE Russell, società del gruppo LSE che calcola tutti i principali indici di Borsa Italiana e MTS,...

Approfondisci la notizia
apparecchiature elettroniche
Le indicazioni del Ministero dell’ambiente sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)

In un recente incontro tecnico il Ministero ha presentato le linee guida per definire se un’apparecchiatura elettrica rientrerà o meno nel nuovo ambito di applicazione delle norme sui RAEE e fornito alcune risposte alle domande delle imprese e delle associazioniDi Paolo Pipere, Consulente giuridico ambientale, Segretario nazionale Associazione italiana esperti ambientali Il 7 giugno il Comitato di vigilanza e controllo sui RAEE, le pile e gli accumulatori ha presentato alle imprese e alle associazioni imprenditoriali le «Indicazioni operative per la definizione dell’ambito di applica...

Approfondisci la notizia
eso società benefit
Società Benefit e Rendicontazione di Impatto: panorama attuale e questioni aperte

Le Società Benefit (SB) rappresentano un’evoluzione del concetto stesso di azienda: integrano nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera. Non si tratta di Imprese Sociali o di una evoluzione del non profit, ma sono espressioni di un paradigma più avanzato: la trasformazione positiva delle società tradizionali che hanno l’unico scopo di distribuire dividendi agli azionisti. Nel gennaio 2016 le Società Benefit nascono in Italia grazie alla normativa 208/2015 che prevede: - Identificazione dell...

Approfondisci la notizia
ESOisola
I benefici della raccolta differenziata

I rifiuti, oltre ad essere una fonte di inquinamento da ridurre, rappresentano una potenziale risorsa da utilizzare e valorizzare. Se correttamente riciclati possono generare un processo di economia circolarenell’ottica della sostenibilità ambientale.La gestione dei rifiuti in generale rappresenta una sfida per la tutela dell’ambiente ed ESO ne è consapevole da sempre. L’idea di gestione dei rifiuti di ESO è di garantire alle aziende un servizio completo su tutto il territorio nazionale con propri mezzi e dipendenti diretti.La raccolta differenziata pone le basi del riciclaggio: è bene quindi ...

Approfondisci la notizia
1 - 2 - 3 - 4 - 5

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Iscrizione n° MI31797 - Sezione Regione Lombardia

    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it