Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Il Senato approva il Collegato ambientale

06/11/2015

e4b4e3566a b

 

Il Senato ha approvato il Collegato Ambientale con 156 voti favorevoli, 85 voti contrari e 14 astensioni. Il testo dovrà ora passare l'esame della Camera prima dell'approvazione definitiva. 

Il Ddl si compone di 79 articoli, è suddiviso in 11 capi e si occupa di molti settori ambientali, fra cui: acque (sversamenti di idrocarburi in mare, contratti di fiume); appalti e acquisti verdi della Pa (spinta dell'obbligo del Gpp - Green public procurement); contabilità ambientale (istituzione del Comitato per il capitale naturale); danno ambientale e bonifiche (ripristino ambientale nei siti di interesse nazionale - Sin -); energia (impianti ibridi alimentati da rifiuti, impianti termici); imballaggi (shopper biodegradabile intesi come ammendanti e modifiche della gestione degli imballaggi nel "Codice ambientale"); rifiuti (registri di carico e scarico per i piccoli produttori, imprenditori agricoli e formulario, obiettivi di raccolta differenziata, compostaggio aerobico).

Il ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti ha espresso la sua soddisfazione per il consenso riscosso dal Collegato Ambientale in Senato.

Gian Luca Galletti ha ricordato che il provvedimento è stato discusso in un momento decisivo per le politiche internazionali sul clima, a poche settimane dalla COP21 di Parigi in programma a dicembre. L'Italia è chiamata a fare la sua parte promuovendo un'economia circolare e l'energia verde. Galletti ha poi illustrato i punti chiave del provvedimento:

- Fondo contro il dissesto idrogeologico e l'abusivismo edilizio;

- 35 milioni di euro stanziati per il piano nazionale per la mobilità sostenibile;

- Acquisti verdi obbligatori nella Pubblica Amministrazione;

- 15 milioni di euro di sgravi fiscali destinati alle imprese che effettuano interventi di bonifica dall'amianto;

- Sostegno ai Comuni per aumentare il tasso di raccolta differenziata;

- Nuove misure per garantire l'accesso all'acqua potabile alle fasce meno abbienti;

- Sperimentazione del "vuoto a rendere";

- Sanzioni introdotte per punire chi getta mozziconi a terra;

- Istituzione di nuove aree marine protette e delle Oil free zone;

- Approvazione di misure più incisive contro l'inquinamento marino e atmosferico;

- Sostegno alle Green Community, le aziende agricole sostenibili;

- Nuove misure a favore di un'economia circolare basata sulla lotta agli sprechi alimentari e sul recupero delle materie prime.

Il provvedimento passa ora alla Camera dove è attesa l'approvazione in via definitiva senza significative modifiche.

 

 

 

Torna all'elenco delle news

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Iscrizione n° MI31797 - Sezione Regione Lombardia

    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it