Eso Società Benefit Arl, società specializzata nella gestione rifiuti

Anche i rifiuti hanno una loro storia

20/02/2017

prehistoric 1643129 1280

I rifiuti sono sempre stati una parte della nostra vita. Anche in passato i nostri antenati dovevano occuparsi e preoccuparsi di questo problema.

Nella preistoria, i rifiuti dell'uomo preistorico erano costituiti soprattutto dalle ossa degli animali cacciati, ritrovati in grande quantità. Altri ritrovamenti sono i resti di armi e utensili.

Nell'antica Roma all'interno delle case, fatta eccezione per quelle più ricche, non esistevano i bagni e la popolazione più povera buttava dalle finestre rifiuti di ogni tipo. Alla sporcizia delle strade contribuivano anche gli artigiani, i venditori ambulanti, i bottegai e gli animali che trainavano i carri. Per evitare epidemie, oltre alle fogne pubbliche, vennero costruiti bagni pubblici e terme. Fuori città furono allestite discariche dove furono gettati non solo rifiuti e macerie. Dagli scavi archeologici si è scoperto che gli accumuli di immondizie hanno formato delle vere e proprie colline come Montecitorio e Monte dei Cocci, costituito da anfore rotte.

Attorno all'anno Mille,nel periodo medievale, le città iniziarono lentamente a rinascere ma presentavano carenze igieniche notevoli. Le case erano prive di servizi igienici e i rifiuti venivano utilizzati come concime per gli orti o gettati per le strade, nonostante i divieti. Animali, artigiani e mercati contribuivano a rendere ancor più sporche le strade.

Nel Rinascimento le strade comunque continuarono a essere frequentate da animali che scorazzavano liberamente e sporcavano. Non esisteva un servizio di pulizia e la sporcizia causava epidemie, diffuse soprattutto dai topi. I rifiuti erano escrementi e resti di cibo.

Durante la Rivoluzione Industriale le innovazioni e le invenzioni tecnologiche portarono ad un cambiamento del sistema di produzione delle merci. Nacque l'esigenza di risolvere il problema dei rifiuti prodotti non solo dall'aumento della popolazione ma anche dalle industrie. In questo periodo i rifiuti più abbondanti sono gli avanzi alimentari ma aumentano molto gli scarti delle industrie.

Nella città moderna i rifiuti aumentano rapidamente, ma non sono solo organici, in quanto si fabbricano e si vendono oggetti in plastica e si diffondono le fibre sintetiche per i tessuti.

Oggi con l'abitudine all'usa e getta e l'aumento degli imballaggi, la quantità dei rifiuti non biodegradabili è cresciuta in modo preoccupante, tanto da creare problemi di smaltimento e di inquinamento. La situazione ha indotto a considerare la necessità del recupero, del riciclaggio, della raccolta differenziata.

 

 

Torna all'elenco delle news

Eso contatti

  • Via Giuseppe Ungaretti 27
    | 20090 OPERA MI

  • T (+39)02.530.111 R.A.
    F (+39)02.530.11.209

  • info@eso.it

Numeri verdi

  • Assistenza tecnica
  • informazioni commerciali
  • Servizio prese

Dati fiscali

  • Società Benefit arl
    Capitale Sociale Euro 300.000,00

  • P.IVA IT 13288930152 - C.F. 13288930152
    R.E.A. 1636344

  • PEC info@pec.esoweb.it

Iscrizioni albo

  • Iscritto all'Albo Nazionale Gestori Ambientali
    Sezione Regione Lombardia - Iscrizione n° MI31797
    Iscritto all'Albo Nazionale per il Trasporto Conto Terzi
    Iscrizione n° MI-0884798-E.

Certificazioni

certificazione ido 9001 + 14001 certificazione 18001 + ohsas
certificazioni it